ALLE ORIGINI DELLA SCIENZA MODERNA .


36 views
Uploaded on:
Category: Sales / Marketing
Description
Corso di Storia della scienza e della tecnica nell’età moderna. MAPPE Il contesto storico 2 La nascita della scienza moderna 5 Scienza e tecnica 6 Scienza e magia 10 Concezione natura13 Una nuova metodologia 19 La scuola patavina 30 . ALLE ORIGINI DELLA SCIENZA MODERNA.
Transcripts
Slide 1

Corso di Storia della scienza e della tecnica nell\'età moderna MAPPE Il contesto storico 2 La nascita della scienza moderna 5 Scienza e tecnica 6 Scienza e magia 10 Concezione natura13 Una nuova metodologia 19 La scuola patavina 30 ALLE ORIGINI DELLA SCIENZA MODERNA Prof.ssa Anna Maria Amoruso Galilei e Torricelli Bibliografia 38

Slide 2

L\'Europa delle scoperte La spinta verso il nuovo partì dall\'Europa. Con le scoperte geografiche del XV secolo, lo spazio economico si dilatò alle Americhe. L\'ampliamento dei confini geografici modificò l\'Europa anche dal punto di vista culturale: determinò un incontro con un mondo diverso. carta atlantica XVI sec A.M.Amoruso

Slide 3

L\'Europa, nascita degli Stati moderni Nell\'Europa del \'600 emerse l\'istituzione Stato come nuova forma di vita associata, caratterizzata dall\'assolutismo. Al rafforzamento dell\'apparato statale corrisposero il dimensionamento del potere nobiliare e l\'affermazione della classe borghese. Carta nautica XVI secolo A.M.Amoruso

Slide 4

La riforma protestante Esigenza di riaffermare l\'autenticità del messaggio cristiano attraverso lo studio diretto dei testi sacri. La riforma luterana : ruppe l\'unità religiosa e alimentò lo spirito critico produsse una nuova visione del mondo determinò la crisi del principio di autorità rivalutò l\'impegno del singolo ai fini della salvezza. A.M.Amoruso

Slide 5

La nascita della scienza moderna Rapporto tra scienza e tecnica Rapporto tra scienza e magia Nuova concezione della natura Una nuova metodologia nella ricerca scientifica La medicina moderna A.M.Amoruso

Slide 6

La rivalutazione delle arti meccaniche Ritrovamento e studio filologico delle fonti della scienza classica ( sec. XV) Approccio razionale alla realtà e rivalutazione della dimensione umana Pari dignità tra arti meccaniche e arti liberali Integrazione tra lavoro manuale e apprendimento teorico Invenzione e uso degli strumenti A.M.Amoruso

Slide 7

Arti meccaniche Erano thoughtful arti meccaniche tutte le attività umane che implicassero l\'uso della manualità, tra queste la scultura, la pittura, l\'architettura e la chirurgia. Secondo Bacone invece(1561-1626), le arti meccaniche: Sono una forma di conoscenza che rivela i processi della natura; Sono in continua evoluzione; Costituiscono una forma di sapere collettivo. A.M.Amoruso

Slide 8

Le botteghe I laboratori in cui fu information dignità alle arti meccaniche furono denominati "botteghe". Già dal XV secolo, nelle botteghe, al lavoro manuale si associò l\'apprendimento teorico, in teach come la geometria, l\'ottica, l\'anatomia, la prospettiva. In uno di bone laboratori si formò il giovane Leonardo , noto come artista, architetto e ingegnere militare, urbanista e scienziato. Nelle "botteghe" avvenne il perfezionamento di tecniche artigianali che incrementò la produzione degli strumenti. Gli strumenti, nel XVII sec., affinarono la capacità di osservazione e di controllo dello scienziato. A.M.Amoruso

Slide 9

Arti liberali Le arti liberali erano distinte in arti del trivio e del quadrivio Grammatica, retorica, dialettica Musica, astronomia, aritmetica e geometria A.M.Amoruso

Slide 10

Arti magiche e conoscenza La tradizione magico – ermetica flu ancora il pensiero degli intellettuali tra XV e XVI secolo, grazie alla diffusione del Corpus Hermeticum, insieme di trattati tradotti da Marsilio Ficino , mama attribuiti an Ermete Trimegisto fondatore della religione degli egizi. Fino al XVI sec. si dà credito all\'idea che il sapere, riguardante le verità essenziali sulla natura, dovesse essere riservato a pochi sapienti e dunque segreto. La cultura magico - ermetica riteneva la natura non solo materia continua e omogenea che riempie lo spazio, mama una sostanza vivente, dotata di anima che lega ogni parte. A.M.Amoruso

Slide 11

Il "mago" e i segreti della natura Solo il mago period in grado di interpretare la complessità della natura. L\'unico a raggiungere la verità occulta delle cose e capace di ottenere la liberazione dal male. La conoscenza intuitiva time ritenuta superiore a quella razionale e alla stessa esperienza. A.M.Amoruso

Slide 12

L\'opposizione alla magia Durante l\'età del Rinascimento, al rinnovato interesse per la magia, si determina l\'opposizione alla cultura magica da parte di filosofi, ingegneri e meccanici. Di contro, molti artigiani e ingegneri affermano la necessità di conservare la segretezza dei propri ritrovati. Nelle prime Accademie si insiste su semplici regole di comportamento: Enunciazione di verità non legate all\'autorità , mama all\'evidenza degli esperimenti Chiarezza della terminologia da adoperare Comunicabilità delle teorie. A.M.Amoruso

Slide 13

Rinascimento e interesse per la natura Nel XVI secolo, accanto all\'aristotelismo ortodosso , si diffonde nelle Università un aristotelismo eterodosso o rinascimentale, con forti interessi naturalistici: a Padova e Bologna, viene riconosciuto come compito primario della filosofia l\'indagine sulla natura, non sulla metafisica o sulla religione; si afferma la piena conoscibilità razionale della realtà, e nella seconda metà del secolo gli aristotelici avviano una discussione sulla logica e sul metodo scientifico, fondamentale per la successiva musical drama di Galilei. A.M.Amoruso

Slide 14

" Res, non verba" Il XV secolo è caratterizzato dal movimento culturale dell\'Umanesimo che nacque all\'esterno delle Università e rivendicava i problemi della vita civile, in nome di una nuova visione del mondo. "Res, non verba" è il aphorism che diventa emblema dell\'opposizione dell\'Umanesimo contro l\'astrattezza e il formalismo della vecchia cultura. Nuova cultura attenta allo studio dell\'antichità e alla riscoperta dei classici, strong point interesse naturalistico. Rilevanza studio di Platone, dopo il 1439, con Marsilio Ficino. Ficino divinizzava la natura e riteneva qualsiasi oggetto della natura degno di essere indagato. L\'interesse e lo studio di Platone e il nuovo corso culturale degli artisti ingegneri contribuiscono a sollevare l\'importanza della matematica ai fini della conoscenza della natura. A.M.Amoruso

Slide 15

Il sistema aristotelico Distinzione tra fisica terrestre e celeste. Il moto rettilineo è proprio dei corpi terrestri, mentre il moto circolare è proprio dei corpi celesti. La land è stable al centro dell\'universo. L\'universo è finito. L\'osservazione della natura è basata su processi di generalizzazione "arte degli universali". A.M.Amoruso

Slide 16

Nuova concezione della natura Con la rivoluzione scientifica, la realtà è unitaria. Non ci sono moti diversi perché non c\'è distinzione tra corpi celesti e corpi terrestri. La natura è regolata da leggi matematiche. E\' il sole al centro del sistema . L\'universo non è finito. Ai processi di generalizzazione si sostituisce la sperimentazione. Un ausilio alla definizione di story nuova concezione fu dato dall\'uso di strumenti. Il cannocchiale A.M.Amoruso

Slide 17

Una visione unitaria dell\'universo Nel 1609 Galilei , puntando verso il cielo il cannocchiale, scopriva demonstrate fisiche in favore del sistema copernicano: le imperfezioni della superficie lunare la numerosità delle stelle, rispetto a quelle visibili promotion occhio nudo, lo splendore della Luna, dovuto alla riflessione della luce proveniente dalla land illuminata dal sole, la distanza delle stelle fisse dalla Terra, superiore a quella tra pianeti e Terra. ( Sidereus Nuncius) A.M.Amoruso

Slide 18

Leonardo da Vinci ( 1452 – 1519) Collocato in età umanistico - rinascimentale, contribuisce all\'invenzione di un metodo preciso per descrivere la realtà, basato su due principi: a) Superiorità dell\'occhio sulla mente b) Osservazione diretta del mondo, superiore allo studio libresco A.M.Amoruso

Slide 19

Una nuova metodologia La cultura rinascimentale spiana la strada alla scienza moderna, attraverso: il rigetto dell\'aristotelismo, l\'interesse per l\'osservazione, la trattazione matematica della natura, l\'uso degli strumenti. Due tesi : rivoluzione - continuità nella considerazione della nascita della scienza moderna. Scienza moderna : Copernico – Keplero - Galilei Nuovo concetto di sperimentazione Il calcolo infinitesimale A.M.Amoruso

Slide 20

N. Copernico ( 1473 – 1543) Conclusioni della ricerca di Copernico Novità De rivolutionibus orbium coelestium Non c\'è unico centro di rotazione per i corpi celesti ( Pianeti intorno al sole, Luna intorno a pianeta) La land non è al centro dell\'universo Tra gli elementi del cosmo c\'è armonia geometrica, predisposti strumenti per il calcolo delle posizioni planetarie Idee permanenti L\'universo rimane finito anche se grande Il sole non è una delle tante stelle A.M.Amoruso

Slide 21

G. Keplero (1571 – 1630) Svela armonia matematica che lega il sistema solare, abbandona separazione tra fisica celeste e terrestre per affermare una teoria unitaria che tratta fenomeni terrestri ed astronomia La forma delle orbite planetarie non è circolare mama ellissoidale 1 legge "Il pianeta descrive un\'ellisse di cui il sole occupa uno dei due fuochi". Irregolarità delle orbite dei Pianeti, ricerca espressione matematica della variazione del moto: 2 legge il magnetismo, virtù motrice del sole e dei pianeti, provoca variazioni di velocità durante il moto orbitale. Dimensione orbite planetarie: studia correlazioni tra velocità dei Pianeti, periodo impiegato per descrivere orbite, distanza media tra Pianeti e Sole

Slide 22

G. Galilei ( 1564 – 1642) Personaggio più discusso della Storia della scienza Critiche sull\'uso degli esperimenti: Nel corso de

Recommended
View more...