IL LESSICO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA Dizionario etimologico ipertestuale .


30 views
Uploaded on:
Category: Business / Finance
Description
IL LESSICO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA Dizionario etimologico ipertestuale. INDICE. La prima Costituzione Il contesto storico Il lessico I tecnicismi giuridici Origini della nostra lingua Il latino che parliamo ancora oggi Dizionario Etimologico Principi fondamentali
Transcripts
Slide 1

IL LESSICO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA Dizionario etimologico ipertestuale

Slide 2

INDICE La prima Costituzione Il contesto storico Il lessico I tecnicismi giuridici Origini della nostra lingua Il latino che parliamo ancora oggi Dizionario Etimologico Principi fondamentali Le nostre regole in rima Le "parole calpestate" Le parole della convivenza civile Alunni

Slide 3

La prima Costituzione Lo Statuto albertino fu la prima Costituzione Italiana. Fu concesso nel 1848 dopo molte esitazioni da Carlo Alberto, re di Sardegna, in seguito ai moti rivoluzionari diretti a promuovere lo Stato liberale. Lo Statuto albertino, che limitava i poteri del sovrano, segnò il passaggio da uno Stato assoluto an uno Stato di diritto. Infatti per prima volta venne riconosciuta ai cittadini una serie di diritti, propri dello Stato liberale: l\'uguaglianza di fronte alla legge (art.24), la libertà individuale (workmanship 26), l\'inviolabilità del domicilio (art.27), la libertà di stampa (art.28), il diritto di proprietà (craftsmanship. 29), il diritto di riunione (art.32) . Il diritto di voto time però subordinato alla ricchezza, all\'età,alla condizione di sesso maschile, e alla capacita di leggere e scrivere. Il che significa che in pochi potevano votare. Al momento dell\' unificazione (1861) il regno di Sardegna si trasformò in regno d\'Italia , incorporando i precedenti Stati pre-unitario. Lo Statuto albertino, diventato la carta fondamentale del regno, venne applicato in senso sempre più liberale fino alla fine della guerra mondiale. Gradualmente si affermarono le libertà civili e politiche.

Slide 4

IL CONTESTO STORICO "Un paese devastato dai bombardamenti e dal passaggio di due eserciti, una società ancora umiliata dalla dittatura fascista e poi lacerata da una guerra civile, miserie materiali e morali incombenti: di qui prendevano le mosse i deputati del\'Assemblea Costituente per scrivere insieme gli articoli della Costituzione della Repubblica e ricostruire così la trama civile e democratica dell\'Italia rinata alla libertà. Si trattava di set out all\'Italia una Costituzione che fosse per tutti un chiaro punto di riferimento. La nascente democrazia ebbe in eredità il 60% di popolazione italiana analfabeta e i Costituenti certo pensarono anche a loro quando scrissero la Carta Costituzionale. Il testo della Costituzione fu approvato il 22 dicembre 1947 ed il I gennaio del 1948 è entrato in vigore.

Slide 5

IL LESSICO DELLA NOSTRA CARTA COSTITUZIONALE "Il testo della Costituzione italiana è lungo 9369 parole. ¹ Un grandissimo numero di queste parole è tratto dal vocabolario di base. Il ruolo del vocabolario di base nella Costituzione acquista più rilievo se dall\'inventario del lessico si passa alla sua messa in musical drama, al suo sfruttamento nel testo. Le parole di base sono enormemente più frequenti. Di conseguenza il vocabolario di base va a coprire il 92,13% delle oltre novemila parole ricorrenti nel testo. Solo il 7,87 % del testo della Costituzione è quindi costruito con vocaboli non di base. Pertanto il testo è dotato di un\'alta leggibilità Non vi è testo legislativo italiano che possa vantare una caratteristica di così larga accessibilità.

Slide 6

I TECNICISMI GIURIDICI " I pochi tecnicismi giuridici, presenti nella Costituzione, in ordine di frequenza decrescente sono: giurisdizione e giurisdizionale , promulgare e promulgazione , indire, legittimità , comma, indulto, ratificare, avocare, competere "appartenere", demandare, demanio, dicastero, erariale, equipollente, gravame, lacuale, revoca, sancire". ABBIAMO CERCATO IL LORO SIGNIFICATO, ECCOLO! Giurisdizione = potere di giudicare ciò che ricade sotto la propria competenza. Promulgare = pubblicare una legge o un emendamento Indire = ordinare pubblicamente Legittimità = l\'essere valido, fondato, conforme alla legge Comma = ogni singola parte di un articolo di legge, di un regolamento Indulto = provvedimento di clemenza con cui il parlamento condona in tutto o in parte le pene di determinati reati.

Slide 7

Ratificare = confermare, convalidare un atto, una nomina . Avocare = chiamare a sé, assumersi un provvedimento, un bene, un\' inchiesta Demandare= affidare, rimettere un incarico a qualcuno Demanio = insieme di beni inalienabili dello Stato e degli enti pubblici Dicastero= Ministero Erariale= che appartiene all\'amministrazione finanziaria dello Stato Equipollente= di ugual valore Gravame= tassa, imposta Lacuale = relativo a lago. Dal latino lăcus Revocare = disdire, annullare Sancire= stabilire, approvare solennemente

Slide 8

" La rinuncia ai tecnicismi del linguaggio giuridico e amministrativo, non toglie forza alla normazione costituzionale. Al contrario, la nettezza perentoria delle affermazioni, la loro trasparenza e accessibilità sono bone da riverberarsi positivamente sulle altre leggi e norme. La sua giuridicità sta proprio in questa efficacia garantita dalla sua nitidezza". Abbiamo ricercato l\' etimologia di alcune importanti parole contenute nei 12 Principi fondamentali. Mama iniziamo dalle origini della nostra lingua.

Slide 9

Origini della nostra lingua L\'italiano, il sardo, il ladino,il francese, il provenzale, lo spagnolo,il catalano, il portoghese e il rumeno sono lingue parlate oggi in Europa, che derivano dal latino. Il latino time la lingua degli antichi Romani e, prima ancora, time uno dei dialetti delle popolazioni italiche del Lazio. Quando Roma divenne una grande potenza ed estese il suo dominio prima sull\'Italia, poi sull\'Europa quindi su tutta l\'area del Mediterraneo, diffuse ed force anche la propria lingua. Esisteva allora un latino "colto" parlato dagli uomini di studio e usato nelle opere letterarie, (chiamato oggi "latino classico") e un latino "volgare", parlato quotidianamente dal "volgo", cioè dal popolo. Fu il latino volgare che si diffuse nelle region romane e che si trasformò, mescolandosi con le lingue locali. Quando l\'unità dell\'impero venne meno, il latino ebbe in ogni regione una storia a sé e diede luogo, nel corso dei secoli, alle attuali lingue romanze o neolatine, di cui anche l\'italiano fa parte.

Slide 10

IL LATINO CHE PARLIAMO ANCORA OGGI CURRICULUM-VITAE = percorso di vita REPETITA-IUVANT = le ripetizioni giovano EX – NOVO = dal principio IN-EXTREMIS = all\'ultimo momento VADEMECUM = guida , manuale QUI PRO QUO = una cosa per l\'altra DEO GRATIAS != grazie a Dio! MENS SANA IN CORPORE SANO = mente sana in un corpo sano LUPUS IN FABULA = il lupo nella favola VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT = le parole volano gli scritti rimangono FACSIMILE = copia identica di un documento EX AEQUO = alla pari IN ALTO LOCO = ai vertici del potere PAR CONDICIO = pari condizioni . LEGĒNDA= didascalia che accompagna disegni o grafici.

Slide 11

DEMOCRAZIA DIRITTO DOVERE LEGGE COSTITUZIONE GUERRA TECNICA NAZIONE PACE LAVORO REPUBBLICA CITTADINO SOCIALE STATO SCIENZA DIZIONARIO ETIMOLOGICO ipertestuale

Slide 12

COSTITUZIONE dal latino CONSTITUTIONEM da CONSTITUERE, stabilire, ordinare, set out stabile assetto. Riferito a Stato, Governo, Ordinamento, ed anche la Legge fondamentale di uno Stato per la quale la potestà di chi regge o governa è rappresentata da deputati e senatori eletti.

Slide 13

REPUBBLICA dal latino RES-PÚBBLICA , che si intende cosa pubblica. In generale ogni specie di governo; in particolare Stato governato dal popolo o dai nobili; forma di governo non presieduto da un monarca.

Slide 14

DEMOCRAZIA dal greco DEMOKRATIA composto da DÉMOS popolo e KRÀTOS forza, governo . Governo a cui prendono parte diretta o indiretta tutti i cittadini.

Slide 15

LAVORO dal latino LÀBOR fatica, da cui LÀBORARE durar fatica ed anche operar faticando, ossia lavorare: dalla radice LABH, che sembra avere il senso proprio di afferrare e quello figurato di volgere il desiderio, la volontà l\'intento, l\'opera a qualcuno .

Slide 16

DIRITTO dal latino DIRÉCTUM ciò che è retto. Principio di giustizia, dal quale debbono prendere norma e misura gli atti della libertà umana. Legge o complesso di leggi.

Slide 17

LEGGE dal latino LEGEM tratto dalla stessa radice di LIG À RE legare, perché obbliga. Regola stabilita dall\'autorità divina o umana, che obbliga gli uomini promotion alcune cose e ne vieta loro alcune altre, alfine di pubblica utilità.

Slide 18

DOVERE dal latino DEBÈRE –participio passato di DEBITUS da DE-HIBERE composto dalla particella DE indicante allontanamento, ovvero con senso negativo , non possedere, avere obbligo di set out o rendere agli altri qualcosa. Come sost. obbligo confidence il convenevole, il giusto.

Slide 19

STATO dal latino STÀTUS = greco STRATOS; gaze saldo, rimanere. Dicesi immaculate la Società civile retta da un governo, in quanto la si reputa salda e ferma e indica anche il territorio che esso occupa.

Slide 20

SOCIALE dal latino "socii" = alleati la Repubblica è una società di "pari", cioè, tutti i cittadini hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri, quindi tutti sono degni di rispetto, cura e assistenza. AVERE PARI DIGNITA\' SOCIALE (craftsmanship. 3)

Slide 21

CITTADINO deriva dal latino "civitas" = città = Stato che è parte della "civitas", cioè parte dello Stato.

Slide 22

SCIENZA dal latino SCIÈNTIA da SCÍENS participio presente di SCIRE sapere . Sistema di cognizioni acquisite con lo studio e con la meditazione.

Slide 23

TECNICA dal latino TÉCHNICUS dal greco TECHNIKÒS conforme all\'arte e anche che conosce l\'arte ,esperto, da TÈCH-Né arte, che ha

Recommended
View more...