Gathering PA 2010 - PowerPoint PPT Presentation

forum pa 2010 l.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Gathering PA 2010 PowerPoint Presentation
Gathering PA 2010

play fullscreen
1 / 29
Download
Download Presentation

Gathering PA 2010

Presentation Transcript

  1. IL 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni: innovazioni di metodo e di processo FORUM PA 2010 Federico Benassi, Lorenzo Cassata, Giuseppe StassiIstat - Direzione Centrale Censimenti Generali

  2. Parte prima: aspetti introduttivi • Natura e caratteristiche fondamentali del Censimento • Obiettivi del Censimento • Le novità del 15° Censimento • Principali obiettivi strategici delle innovazioni di metodo e di processo introdotte Parte seconda: aspetti operativi • L’organizzazione della rete territoriale • Le unità di rilevazione • Le fasi ed i tempi del Censimento • Le attività di confronto Censimento Anagrafe Sommario

  3. Il Censimento è una rilevazione totale della popolazione, delle abitazioni e degli edifici Caratteristiche fondamentali: • Universalità: è esteso a tutte le unità costituenti l’universo oggetto di studio • Individualità: le informazioni vengono rilevate per tutti i componenti della popolazione oggetto di studio • Simultaneità: viene condotto in contemporanea su tutto il territorio interessato • Periodicità definita: inmolti Paesi - fra i quali l’Italia - viene condotto ogni 10 anni Natura e caratteristiche fondamentali del Censimento

  4. Produrre un quadro informativo statistico sulle principali caratteristiche strutturali della popolazionea livello nazionale, regionale e locale • Determinare per ogni comunel’insieme delle persone residenti che costituiscono la popolazione legale • Fornire dati e informazioni utili all’aggiornamento e revisione delle anagrafi comunali della popolazione residente • Produrre informazioni sulla consistenza numerica e sulle caratteristiche delle abitazioni e degli edifici • Assolvere agli obblighi di rilevazionestabilitidal Regolamento Europeon. 763/2008 del 9 Luglio 2008 Obiettivi del Censimento

  5. Censimento assistito da Lista • Nuovi strumenti territoriali: • Archivi di numeri civici [geocodificati a livello di sezioni di censimento] • Aree di Censimento [domini territoriali sub-comunali] • Ricorso ad una strategia campionaria (limitatamente ai Comuni con almeno 20mila abitanti o capoluogo di provincia alla data del 1° gennaio 2008) per la rilevazione di una parte delle informazioni, tramite l’utilizzo di due versioni del questionario: • Cp.1 (versione completa, 84 quesiti) soltanto per un campione di famiglie • Cp.1_B (versione breve, 35 quesiti) per le restanti famiglie Le novità del 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni-1

  6. Realizzazione di un Sistema informatizzato di Gestione della Rilevazione (SGR) accessibile online • Consegna primaria dei questionari, tramite vettore, direttamente alle famiglie • Restituzione multi-canale dei questionari compilati: • compilazione online • consegna presso punti di ritiro • consegna presso Centri Comunali di Raccolta (CCR) • consegna al rilevatore comunale • Azione “mirata” dei rilevatori comunali per ilrecupero delle mancate risposte Le novità del 15° Censimento della Popolazione e delle Abitazioni-2

  7. Migliorare la coerenza tra dati di struttura demografica dell’anagrafe e del censimento a livello comunale • Aumentare la tempestività nella restituzione dei dati • Ridurre il fastidio statistico sulle famiglie Principali obiettivi strategici delle innovazioni

  8. L’organizzazione della rete territoriale

  9. Famiglie • Convivenze • convivenze anagrafiche • convivenze non anagrafiche (strutture residenziali collettive che ospitano solo persone non dimoranti abitualmente) • Persone non dimoranti abitualmente ma temporaneamente presenti alla data del censimento • Abitazioni • Altri tipi di alloggio occupati (altri tipi di alloggio che alla data del censimento costituiscono la dimora stabile di una o più persone) • Edifici Le unità di rilevazione

  10. Creazione degli archivi di base (gennaio-agosto) • Spedizione dei questionari alle famiglie presenti in LAC (Lista Anagrafica Comunale) (12 settembre-22 ottobre) • Restituzione multi-canale (spontanea) dei questionari (9 ottobre- 20 novembre) • Completamento della rilevazione sul campo (21 novembre-chiusura delle operazioni sul campo) • Confronto Censimento-Anagrafe (15 novembre-chiusura delle operazioni censuarie) Censimento 2011: principali fasi

  11. I questionari personalizzati(codice questionario associato all’Intestatario della scheda di famiglia) vengono consegnati dal vettore alle famiglie presenti in LAC al 31/12/2010 • Il plico consegnato dal vettore contiene: • questionario • istruzioni per la compilazione • credenziali per la compilazione via Internet (sul questionario stesso) • busta per la restituzione NB I questionari non consegnati dal vettore vengono recapitati presso l’UCC Spedizione e consegna dei questionari-1

  12. L’UCC consegna, tramite i rilevatori: • i questionari alle famiglie i cui indirizzi siano stati scartati nel processo di normalizzazione • i questionari non consegnati dal vettore • i questionari per le convivenze • i questionari alle famiglie numerose (> di 6 componenti secondo quanto riportato in LAC al 31/12/2010) • i questionari ai senza tetto • i questionari alle famiglie iscritte in anagrafe dopo il 31/12/2010 (data di riferimento della LAC) Spedizione e consegna dei questionari-2

  13. Le famiglie restituiscono i questionari compilati utilizzando il canale che meglio risponde alle proprie esigenze • Obiettivo  massimizzare il tasso di restituzione spontaneadei questionari: • ridurre il numero di rilevatori sul campo • semplificare l’attività di front office del Comune • potenziare le risorse da dedicare al back office Restituzione multi canale - 1

  14. Compilazione web • Consegna presso i punti di ritiro • Consegna presso i Centri Comunali di Raccolta (CCR) • NB Tutti i questionari cartacei tornano al Comune Restituzione multi canale - 2

  15. Compilazione web (canale privilegiato) • Le famiglie presenti in LAC al 31/12/2010 potranno compilare on line il questionario a partire dalle 00.01 del 9 ottobre 2011, seguendo le istruzioni contenute nel plico • A procedura conclusa, il sistema rilascerà una ricevuta dell’avvenuta compilazione • L’avvenuta compilazione del questionario sarà registrata (in tempo quasi-reale) nel Sistema di Gestione della Rilevazione • L’UCC potrà visualizzare (ma non modificare) il questionario e quindi procedere alle operazioni di confronto censimento-anagrafe Restituzione multi canale - 3

  16. Punti di Ritiro • I Punti di Ritiro, diffusi capillarmente sul territorio, saranno attrezzati per ricevere i questionari compilati e fornire al cittadino la ricevuta di avvenuta consegna • L’informazione sull’avvenuta consegna presso il Punto di Ritiro sarà resa disponibile in SGR e quindi sarà tempestivamente visualizzabile dall’UCC • I questionari consegnati dai rispondenti presso i Punti di Ritiro saranno inviati sistematicamente all’UCC per le operazioni di revisione e confronto censimento-anagrafe Restituzione multi canale - 4

  17. Centri Comunali di Raccolta • L’UCC dovrà attivare uno o più Centri Comunali di Raccolta che svolgeranno funzioni di assistenza ai rispondenti e di ricezione dei questionari compilati • Il Centro Comunale di Raccolta (CCR) fornirà al cittadino la ricevuta di avvenuta consegna • L’informazione sull’avvenuta consegna presso il CCR dovrà essere registrata tempestivamente in SGR • L’UCC procederà quindi alle operazioni di revisione dei questionari compilati e al confronto censimento-anagrafe NB L’aggiornamento tempestivo di SGR è fondamentale per la gestione delle operazioni sul campo, in particolare per la successiva fase di recupero delle mancate risposte (diminuzione del ‘carico’ sui rispondenti). Restituzione multi canale - 5

  18. A partire dal 21 Novembre invio rilevatori sul campo per attività di consegna e recupero. Consegna (rileva): • Questionari scartati dal processo di normalizzazione (relativamente alle famiglie presenti in LAC al 31/12/2010) • Questionari normalizzati ma non consegnati dal vettore • Questionari alle famiglie “numerose” (famiglie con più di 6 componenti secondo quanto rilevato dalla LAC al 31/12/2010) • Questionari alle famiglie iscritte in LAC dopo il 31/12/2010 • Questionari alle convivenze • Questionari ai senza tetto • (rileva) Abitazioni “non occupate” • Recupera: • Mancate risposte • Sottocopertura anagrafica Completamento della rilevazione Focus

  19. Il rilevatore recupera i questionari non restituiti sulla base delle indicazioni riportate nel Diario di sezione (elenco delle famiglie presenti in LAC, ordinato per indirizzo e aggiornato con le informazioni sull’avvenuta o mancata restituzione del questionario) • Fornisce assistenza alle famiglie che necessitano di aiuto per la compilazione del questionario e/o fissa un appuntamento per il ritiro • Consegna un questionario sostitutivo alle famiglie che hanno perso/deteriorato/non ricevuto il questionario spedito tramite vettore • Consegna i fogli aggiuntivi alle famiglie con un numero di componenti superiore a 6 • Riporta nel Diario di sezione (al fine di aggiornare SGR) le informazioni relative all’esito della visita presso la famiglia Recupero mancate risposte

  20. Contestualmente al recupero delle mancate risposte, e sulla base delle informazioni presenti nel Diario di sezione, il rilevatore effettua la rilevazione delle famiglie non presenti in LAC ma dimoranti abitualmente sul territorio (sottocopertura) • Si reca presso gli indirizzi corrispondenti a potenziali unità di rilevazione individuate sulla base delle liste ausiliarie (LIFA, RNC) per verificare se si tratti di famiglie dimoranti abitualmente ed eventualmente consegnare il questionario • Si reca presso le famiglie iscritte in anagrafe dopo l’invio della LAC (questionari spediti sulla base della LAC al 31/12/2010) per la consegna del questionario • Consegna il questionario, fornisce assistenza alla compilazione e informa sui canali di restituzione. Riporta nel Diario di sezione (al fine di aggiornare SGR) le informazioni relative all’esito della visita presso le famiglie Recupero sotto copertura

  21. Le LAC1° gennaio 2011 NON costituiscono le liste di riferimento per effettuare l’operazione di confronto tra censimento e anagrafe • Per i comuni con popolazione di almeno 20.000 abitanti sarà necessario acquisire le informazioni anagrafiche all’8 ottobre 2011 con un secondo scarico da inviare all’ISTAT entro fine ottobre 2011 • I comunicon meno di 5.000 abitanti aggiorneranno manualmente in SGR la Lac del 31/12/2010, inserendo manualmente le variazioni anagrafiche del periodo 1.1.2011-8.10.2011 attraverso un’apposita funzione, oppure (i comuni da 5mila a 20mila abitanti) inviano volontariamente un 2° scarico delle Lac (entro fine ottobre 2011) • La data di inizio del confronto sarà definita con apposita circolare [entro il mese di Luglio 2011] secondo il calendario del Piano Generale di Censimento Le attività di confronto Censimento-Anagrafe 1

  22. Le operazioni di confrontodevono essere effettuate in SGRattraverso un’apposita funzione ad hoc implementata nel sistema • Gli uffici comunali di censimento avranno in linea su SGR i codici individuali e di famiglia, i nomi e cognomi, la cittadinanza, il luogo di nascita, il sesso e la data di nascita, la sezione di censimento delle persone presenti in Lac all’8 ottobre 2011 • Per ogni individuo della Lac, gli Ucc dovranno apporre uno dei seguenti flag, secondo gli esiti del censimento • “è stato censito allo stesso indirizzo di LAC” • è stato censito nel Comune ma a un indirizzo diverso” • “non è stato censito” NB: Tutti gli individui NON presenti nella Lac dell’8 ottobre e censiti come residenti devono essere inseriti in SGR manualmente riportando le informazioni della Lista A Le attività di confronto Censimento-Anagrafe 2

  23. Agli effetti anagrafici per famiglia s’intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune (D.P.R. n. 223 del 20 Maggio 1989. art. 4 comma 1) • Una famiglia anagrafica può essere costituita da una sola persona Definizione di “famiglia anagrafica”

  24. Agli effetti anagrafici per convivenza s’intende un insieme di persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili, aventi dimora abituale nello stesso comune (D.P.R. n. 223, 20 Maggio 1989, art. 5 comma 1) • Le persone addette alla convivenza per ragioni di impiego o di lavoro, se vi convivono abitualmente, sono considerati membri della convivenza, purché non costituiscano famiglie a sé stanti • Le persone ospititate anche abitualmente in alberghi, locande, pensioni e simili non costituiscono convivenza anagrafica Definizione di “convivenza anagrafica”

  25. Per abitazione si intende un locale (o un insieme di locali): • destinato stabilmente ad uso abitativo • separato (cioè circondato da pareti e coperto da un tetto) • indipendente(cioè dotato di almeno un accesso indipendente dall’esterno o da spazi di disimpegno comune, ovvero un accesso che non comporti il passaggio attraverso altre abitazioni) • Inserito in un edificio (o che costituisca esso stesso un edificio) Definizione di “abitazione”

  26. Per “altro tipo di alloggio” si intende:un alloggio non classificabile come abitazione (perché mobile, semi-permanente o improvvisato) se alla data del Censimento costituisce la dimora stabile di una o più persone (roulotte, camper, baracche, capanne, casupole, garage, cantine, grotte, etc.). Definizione di “altro tipo di alloggio”

  27. Per “edificio” si intende: • una costruzionedotata di una propria struttura indipendente, di regola di concezione ed esecuzione unitaria • contenente spazi stabilmente utilizzabili da persone per usi destinati all’abitazione e/o alla produzione di beni e servizi, con le eventuali pertinenze • delimitata da pareti continue, esterne o divisorie, e da coperture e dotata di almeno un accesso dall’esterno Definizione di “edifici”

  28. La data di chiusura delle operazioni censuarie varia in funzione della classe di ampiezza demografica del comune: • Comuni con meno di 20mila abitanti 31/12/2011 • Comuni con 20-150mila abitanti 31/01/2012 • Comuni con oltre 150mila abitanti 29/02/2012 Chiusura delle operazioni

  29. La data di chiusura delle operazioni di confronto censimento-anagrafe varia in funzione della classe di ampiezza demografica del comune: • Comuni con meno di 20mila abitanti 10/02/2012 • Comuni con 20-150mila abitanti 10/03/2012 • Comuni con oltre 150mila abitanti 10/04/2012 Confronto censimento-anagrafe